Perchè visitare i Castelli di Puglia: oltre a Federico II c'è di più - Tou.Play
1469
post-template-default,single,single-post,postid-1469,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,columns-3,qode-product-single-wide-gallery,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Perchè visitare i Castelli di Puglia: oltre a Federico II c’è di più

 

La Puglia regala a chi la visita e a chi ci vive meraviglie culturali e naturali. Non solo il mare e le masserie la caratterizzano però. Una parte della sua storia è stata vissuta tra imponenti mura, torri e fossati.
In Puglia vi sono circa 70 castelli, torri e residenze fortificate.
Perchè visitarli? Perchè sono un richiamo a realtà e fantasia, a passato e presente. Perchè ognuno può interpretare una sfumatura di storia diversa mentre percorre le loro stanze.
In particolare, ecco tre motivazioni per cui dovresti vedere i Castelli di Puglia.

 

Perchè i Castelli oggi sono di tendenza

 

I Castelli sono più attuali che mai e vicini ai giorni nostri. Li ritroviamo nei libri e sugli schermi di cinema e tv.
Due esempi su tutti : la saga di Harry Potter e quella del Trono di Spade.
E i Castelli di Puglia sarebbero delle ambientazioni perfette per queste storie.
Provate a immaginare se Harry ed Hermione si esercitassero con le loro bacchette nel suggestivo cortile di Castel del Monte oppure se Hodor avesse “Hold the door” del Castello di Corigliano d’Otranto.

 

Perchè la storia delle casate di Puglia non ha nulla da invidiare a libri o serie tv

 

Pensate che intrighi e tradimenti appartengano solo ad un mondo di fantasia?
In Puglia non è così. Le vere storie delle casate di Puglia vi stupiranno per i colpi di scena che le caratterizzano.
Qualche esempio?
Gli Acquaviva d’Aragona discendono dal Tancredi cantato nella Gerusalemme Liberata. Il primo dei conti di Conversano fu ucciso dai turchi e raggiunse a cavallo senza testa il castello di Sternatia. Giangirolamo II fu il Guercio di Puglia, un valoroso combattente che severo applicava le leggi del regno e faceva poltrone e valigie con le pelli dei suoi avversari.

 

Per risvegliare la principessa/cavaliere che è in noi

 

A chi non è capitato di desiderare di essere una principessa o una regina con un reame al suo servizio? Oppure sognare di essere un prode cavaliere o un re che guida con forza e saggezza il suo regno.
Nei Castelli di Puglia è possibile richiamare se stessi e i propri desideri. La semplicità delle stanze e la purezza della pietra consente alla fantasia di viaggiare, di sentirsi protagonisti di storie attraverso la storia.
Che sia tra le stanze del Castello di Barletta, o tra i corridoi di quello di Trani, lasciate che i Castelli di Puglia vi conducano alla scoperta di una parte di voi che forse stavate dimenticando.

 

Avete già visitato un Castello in Puglia? Quale vi piacerebbe vedere?
Se non siete ancora convinti, provate per credere. Visitate un Castello di Puglia, in particolare il Normanno Svevo a Bari. Potreste farlo attraverso il gioco e lasciandovi guidare dalla vostra fantasia.
Come? Scopritelo qui

Dalla Puglia e dai suoi Castelli per il momento è tutto.
Alla prossima!

#sharethepriscio