Crowdiario- Capitolo VI : Il crowdfunding non si fa solo on line - Tou.Play
1324
post-template-default,single,single-post,postid-1324,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,columns-3,qode-product-single-wide-gallery,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Crowdiario- Capitolo VI : Il crowdfunding non si fa solo on line

 

Crowdiario – capitolo Vi : il crowdfunding non si fa solo online

 

 

Ci siamo. Manca solo una settimana al termine della campagna di crowdfunding “Tou.Play e il Trono di Puglia” su  Produzioni dal Basso. Sono gli ultimi, intensi giorni. Forse i più importanti di  tutta questa esperienza.
Puntiamo ancora al primo stretch goal dei 2500 euro, speriamo di chiudere la campagna raggiungendo questo risultato.
Come vi avevo accennato la scorsa settimana sono iniziati i nostri eventi offline per promuovere la campagna e per raccontare di persona del nostro progetto e di quello che vogliamo realizzare.
L’11 maggio scorso, presso lo Steam, abbiamo presentato la prima edizione della serata gioco “Il Trono di Puglia”.
Vi racconto com’è andata.

 

 

 

 

 

 

La community

 

 

Abbiamo deciso di realizzare degli eventi offline perchè sappiamo quanto sia fondamentale la community in una campagna di crowdfunding.
Non volevamo però limitarci a delle relazioni create sui social e sul web, crediamo fortemente nel contatto reale con le persone.
Per questo abbiamo pensato a delle occasioni per poter far vivere quello che è lo spirito dei nostri eventi seppur in un contesto diverso come quello dei locali di Bari.
Poter condividere il nostro progetto e raccontarci guardando negli occhi la gente è stato emozionante e incoraggiante.

 

 

 

Il legame con il progetto

 

 

Abbiamo deciso di chiamare l’evento”Il Trono di Puglia” per richiamare il librogame turistico sui castelli di Puglia che realizzeremo grazie alla campagna di crowdfunding. È un modo per iniziare a comunicare lo stile grafico e i contenuti del libro.
Il libro e l’evento, infatti, rispecchiano la modalità dei nostri eventi : una giusta combinazione di cultura, gioco e ovviamente priscio. 

 

 

 

 

 

L’evento

 

Cosa è successo l’altra sera allo Steam?L’evento era ispirato ai libri  e alla serie tv “Il trono di Spade”, rivisitato in salsa pugliese.
Ogni tavolo sceglieva di appartenere ad una casata di Puglia diversa, casate realmente esistite con la loro storia e background.
Lo scopo del gioco e della serata era sfidare le altre casate per la conquista dei territori neutrali del Trono di Puglia.
Per poter ottenere questi territori bisognava vincere i tre turni di gioco. Per ogni turno erano previste delle prove per ottenere dei punteggi. Vinceva il turno la casata con il punteggio più alto.
Le prove consistevano in attività social da svolgere con il proprio smartphone e su facebook, per poter allo stesso tempo stare comodamente seduti al proprio tavolo gustando un panino o sorseggiando una birra.
La partecipazione al gioco è stata attiva e agguerrita, i casati di Puglia si sono sfidati  in ogni turno con priscio e impegno.

 

 

 

 

 

 

 

La casata vincitrice della serata allo Steam è stata quella dei De Gemmis, vincendo delle t-shirt del Bgeek, nostro media partner, e un buono da 10 euro da consumare presso lo Steam stesso.

 

 

 

 

 

Il prossimo evento, a chiusura della campagna di crowdfunding, sarà il 19 maggio presso il birrificio Bilabì.
Sarà una serata in stile “Il trono di Puglia”, ma diversa e con delle novità rispetto a quella dello Steam.
Trovate tutte le info qui.
Vi aspettiamo il 19, se volete sostenerci online avete tempo fino al 20 maggio.
Alla prossima settimana!
#sharethepriscio #PugliaRE